Archive for the 'Vitadablogger' Category

… col resto di due

Grazie a tutti per le correzioni e le integrazioni al post precedente. Adesso il panorama dei blog latinoamericani è di certo più ampio anche se parlare di censimento completo mi pare azzardato. Dalle vostre segnalazioni sono venuti fuori blog di cui non sospettavo nemmeno l’esistenza. Una piacevole sorpresa, ad esempio, è stato scoprire il simpatico blog di Tripo e Zara, parabéns! Facendo un giro sul loro blog ne ho scoperto un altro, Luca Viscje Brasil. Insomma rischia di essere una catena di santantonio potenzialmente infinita. Sarebbe interessante fare un’analisi tipo quella che propone Antonio P. nel suo commento. Qualcuno c’ha tempo? A me, così a prima vista, ha colpito la bassa percentuale di donne tra di noi, ad occhio solamente 4 o 5. Dall’altro lato ho trovato molto interessante il sito Rezolatino segnalato da Fritzmayer. Sarebbe una specie di Kilombo per l’America Latina. E potrebbe essere una bella alternativa alla rassegna stampa da cui siamo partiti. Vabbè, adesso basta parlarci addosso. Sotto con i post, chicos!

Facciamo i nomi

 

A gentile richiesta – grazie a Fritz e a Tanoka per l’imbeccata – dopo averli contati, eccomi qui a fare i nomi dei, con tutto rispetto parlando, “24 gatti” che hanno un blog il cui tema principale è l’America Latina.  Ribadisco ancora una volta che si tratta di un censimento del tutto empirico e sicuramente incompleto. Mi scuso fin da adesso con gli interessati e ben vengano precisazioni, integrazioni e correzioni. Per comodità mantengo l’ordine cronologico del precedente post, considerando da che anno il blog è attivo. 

2004: Notizie da Caracas

2005: Bogoitalia Bogotalia, Blog Americalatina, Annalisa Melandri

2006: Brasil meu amor, Vero Sudamerica

2007:  AmericasTanoka, GeopoliticAL, Italiani d’Argentina, Latam, Brasiliando, Cronache dall’America Latina, L’altramerica, America Latina Altri occhi e parole, InsudamericaIl Migratore Clandestino

2008: Beneficiaria revisited, LatinosLatinamericaneggiando, Diario Argentino, Latinamericanamente tuo…

E gli ultimi 2 di cui non sono riuscito a stabilire – per pigrizia, essenzialmente – la data d’inizio:  Nuova America, Giornalismo partecipativo.

Stiamo parlando di un universo molto variegato. Ci sono dentro i giornalisti professionisti e, come me, i blogger della domenica. C’è chi fa le analisi politiche e chi racconta delle semplici esperienze quotidiane. C’è chi parla dall’intero continente e chi si limita a un solo paese. C’è chi scrive dal campo e chi dall’Italia. Il fattore che però accomuna tutti è il legame forte con questo straordinario pezzo del pianeta chiamato America Latina. Che ne dite?

Voci dall’America Latina

Tanoka ha scritto un altro interessante post segnalando l’arrivo in rete di nuovi blog italo-latinoamericani e polemizzando – in maniera soft – con l’idea di latinamericanamente tuo di fare una rassegna stampa quotidiana sui blog che parlano di America Latina.

Mosso dalla curiosità e da un paio d’ore… al pedo (fuori dall’Argentina: a disposizione) mi sono messo a fare una specie di censimento di quelli che stiamo chiamando “blog italo-latinoamericani”, cioé blog scritti in italiano che hanno come tema principale l’America Latina. E’ inutile dire che il mio censimento non ha nessuna pretesa di completezza ed è il frutto, ripeto, di un paio d’ore perse a spulciare sulla rete. Spulciare in senso proprio perché proprio questa è stata la prima difficoltà: in nessuno dei nostri blog ho trovato un blogroll completo. E quindi, spulciando un po’ di qua un po’ di là, alla fine sono riuscito a contare ben 24 blog. Mi sono preso la briga, a questo punto, di verificare la data di inizio di ciascun blog. Eccovi i risultati:

2004: 1

2005: 3

2006: 2

2007: 10

2008: 5

Di altri 3 non sono riuscito a stabilire la data d’inizio (ho tempo a disposizione ma tutto ha un limite, ragazzi mettete un widget con l’archivio!).

Come si può vedere, quasi due terzi di tutti i blog che parlano di America Latina sono stati aperti negli ultimi 20 mesi. Da segnalare che tra questi “ultimi arrivati” ci sono anche i blog di testate giornalistiche tradizionali come il Corriere, la Stampa e Vita.

Alla fine non siamo proprio 4 gatti, come dice Tanoka, ma, si direbbe, siamo 24 gatti!

Tornando alla questione iniziale, personalmente sulla rassegna stampa di latinamericanamente tuo… sospenderei per adesso il giudizio: mi sembra uno strumento ancora in rodaggio e alla fine potrebbe anche diventare un ulteriore e interessante spazio di riflessione (cosa che non è possibile con i semplici feed).  Invece credo di poter affermare che negli ultimi mesi questa parte della blogosfera dedicata all’America Latina si sia arricchita in maniera significativa. Non solo per l’arrivo di nuovi blogger ma soprattutto perché mi pare che si stiano affinando i contenuti, in qualche modo si comincia a interagire e cominciano anche a circolare nuove idee. Questo mi pare proprio un bel segnale positivo.

Perché l’Argentina?

mibuenosairesquerido.jpg

Raccolgo e rilancio le domande di Andrea che ha scritto un post intitolato “Trasferirsi in Argentina oggi. Perché?” in cui si interroga sulla ragione per cui ha ricevuto dall’Italia varie richieste di informazioni su come si fa a venire a vivere in Argentina. Pur non avendo ricevuto espressamente richieste di informazioni, anch’io ho incontrato vari italiani desiderosi di trasferirsi definitivamente da queste parti e che mi hanno fatto venire alla mente domande simili a quelle che si è posto Andrea. Non parliamo ovviamente di chi viene a vivere da queste parti per motivi familiari o professionali: in questi casi trasferirsi in Argentina, in Canada o in Sudafrica avrebbe la stessa valenza. Si parla invece di persone che, ad esempio, abitano in Italia e smaniano per venire a vivere qui; oppure di italiani che dopo appena un paio di settimane di permanenza sul suolo argentino, sembrano essere colpiti da un innamoramento repentino per questa terra e farebbero le famigerate carte false per rimanerci. Insomma, visto dall’Italia l’Argentina è un paese così attrattivo e seducente? E cos’è che spinge a desiderare l’Argentina invece che il Brasile, il Messico o Cuba (per rimanere nel continente)? Oppure dovremmo cambiare prospettiva e concentrarci sull’insoddisfazione diffusa che sembra essersi impadronita del nostro belpaese e che potrebbe generare una spinta alla fuga? Non abbiamo dati alla mano, non abbiamo fatto statistiche: queste domande nascono solo da incontri e contatti concreti, con persone concrete. Può essere che stiamo sopravvalutando il fenomeno ma in ogni caso, anche se stessimo parlando di poche decine di persone (ma la sensazione è che siano molte di più), la domanda iniziale avrebbe senso: perché l’Argentina? Il dibattito è aperto.

TechnoratiTechnorati: ,

La blogosfera argentina

Più di 260 mila argentini  (il 4,4% degli internauti) ha un blog. La notizia è apparsa sul quotidiano Clarín di oggi ed é il risultato di una ricerca condotta dalla Central de Medios Ignis. Qualche dato in più dell’identikit dei blogger argentini:

– il 45% ha meno di 20 anni;

– il 56% sono uomini e il 44% donne;

– hanno un livello di istruzione superiore alla media della popolazione;

– hanno una vita sociale molto attiva, praticano qualche sport, sono appassionati di musica e di arte, sono attratti dai viaggi all’estero e sono in generale interessati ad un impegno di volontariato socio-comunitario.

E, secondo l’autrice della ricerca, quello dei blog in Argentina è un fenomeno in continua crescita. Per la segnalazione di questo articolo ringrazio Rosita, aspirante blogger.

Aggiornamento 6/9: Andrea c’ha fatto un post  con una breve riflessione sui dati.

Le confessioni di un blogger

Sono quasi due mesi che scrivo questo blog ed è già ora di tirare le prime conclusioni e valutazioni. Nonostante mi consideri ancora in una fase di “prove tecniche” mi pare che finora possa ritenermi soddisfatto. A partire dalle oltre duemila visite registrate fino adesso, che mi sembra un numero del tutto rispettabile (in un altro contesto, questa si chiamerebbe “sindrome da audience”). Devo confessare che una buona parte di queste visite si deve all’inopinato successo del post, da me considerato del tutto secondario, sulla sparizione del Lago Témpanos che improvvisamente ha fatto schizzare in alto la linea del diagramma delle statistiche: in un solo giorno si sono registrati ben 208 contatti. Continua a leggere ‘Le confessioni di un blogger’


MigraTwitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

agosto: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Per contattarmi

pippopisano@yahoo.com
Chi sta sveglio e chi dorme

Visitato

  • 71,268 volte

MigratorePics

Archivi

Add to Technorati Favorites
counter create hit