Facciamoci riconoscere

Qualche giorno fa sono venuti a trovarmi degli amici dall’Italia. Anzi, per capirci meglio, gli amici sono arrivati dalla Sicilia. Particolare non di poco conto, come vedrete. Appena arrivati hanno cominciato a tirar fuori dalle valigie ogni ben di Dio. Paste di mandorla, pasta reale, dolcetti al pistacchio, olive nere, capperi, pomodoro secco, formaggio pepato, formaggio fresco, ricotta salata, pesto di pistacchio, vino. Commovente! Sembrava un misto tra “è arrivato un bastimento carico di…” e l’arrivo dei Re Magi. Una precisazione importante: io non sono uno di quegli italiani all’estero che rimane estasiato davanti a un barattolo di Nutella o che si genuflette davanti a un pezzo di parmigiano reggiano. No, non sono così. Però davanti al coraggio di quegli amici che per me avevano attraversato le frontiere rischiando un sicuro ergastolo per contrabbando di beni di prima necessità, sono rimasto toccato. Ancor più toccato sono rimasto quando quelle delizie abbiamo cominciato a mangiarle. Struggente! Viva gli amici! Nella “foga” di questi giorni ho scordato di fare una foto alle suddette cibarie per mostrarvele. Scusate, gnam gnam…

Annunci

7 Responses to “Facciamoci riconoscere”


  1. 1 lavalen 24 luglio 2008 alle 7:55 pm

    quasi mi riconosco in questo post! io sto aspettando un caro amico dall’italia ed ho deciso di fare l’albero di natale, con questo freddo… però, nella mia lista dei regali, avevo soprattutto messo libri, ora che ti leggo un po’ mi pento pensando che il massimo che potrò mangiarmi è l’ultimo romanzo di camilleri … quando ci si vede per una bottiglia di vino?

  2. 2 vanessa 25 luglio 2008 alle 9:39 am

    anche io!
    non sai quanti amici sono arrivati con la valigia allagata di alici sott’olio e le mutande pulite ripiene di stracchino! non se ne puo’ fare a meno…

  3. 3 Francesco 25 luglio 2008 alle 2:52 pm

    Io ho avuto il privilegio di assaggiare alcune di queste leccornie, e mi sono convinto a tornare in Italia…

  4. 4 tanoka 25 luglio 2008 alle 2:58 pm

    Le mutande pulite (dettaglio non da poco) ripiene di stracchino. Che immagine raccapricciante!! E dentro l’ombelico un’oliva ascolana?

  5. 5 il migratore clandestino 25 luglio 2008 alle 4:16 pm

    Sembra che l’argomento sia di interesse generale. Mi fa piacere. intanto parto per una breve vacanza a Salta e Jujuy. A presto.

  6. 6 vanessa 27 luglio 2008 alle 4:48 pm

    tanoka, scusa, a volte mi lascio prendere la mano da un certo gusto pulp, spero di non averti mandato di traverso la cena…
    buona vacanza pippo! ho conosciuto la scorsa settimana una ragazza di salta la linda, deve essere meravigliosa, aspettiamo qualche foto 🙂

  7. 7 Sandra 7 agosto 2008 alle 4:06 pm

    Ahi ahi ahi, Pippo, mi hai fatto tornare in mente quella volta che all’aeroporto di Recife fui bloccata dallo zelante Menezes che mi sequestrò parmigiano, mortadella, salame e lo stracchino nascosto nel contenitore di polistirolo del gelato… infilò tutto in un sacchetto di nylon a chiusura ermetica dopo avere inciso ogni pezzetto con un coltellino, e poi sotto i miei occhi spruzzò dentro al sacchetto una polvere spray velenosa. Indimenticabile. Avevo le lacrime agli occhi. Correva l’anno 1993 e avevo speso ben 200 mila lire di bendiddio per uso personale.
    Quando, al mio arrivo a Matriz, scovai in fondo al bagaglio a mano un pezzo intatto di finocchiona toscana e due pezzi di pancetta, non ti dico il tripudio. In particolare ricordo quando mangiammo la finocchiona (hai presente? un grosso salame al finocchio), a ogni fetta tagliata pronunciavamo la litania “in cu*o al doganiere, in cu*o al doganiere…”.
    Indimenticabile Menezes…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




MigraTwitter

luglio: 2008
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Per contattarmi

pippopisano@yahoo.com
Chi sta sveglio e chi dorme

Visitato

  • 71,209 volte

MigratorePics

Archivi

Add to Technorati Favorites
counter create hit

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: