Babele Inter

Ho capito come ha fatto l’Inter a mangiarsi 11 punti di vantaggio sulla Roma e ad arrivare quasi a perdere lo scudetto.

Ecco le dichiarazioni di alcuni giocatori nerazzurri subito dopo la fine della partita di Parma, trasmesse dal Tg1 delle 20.

Stankovic, serbo: “Saluto tutti i gufi che hanno cercato di girarci tutto in contro ma si è visto chi è il più forte”.

Vieira, francese: “Il più bello sì, perché tanti genti hanno messo tanti… gufato sì, gufato sì, abbiamo sentito un po’ di tutto”.

Dacourt, francese: “E’ una gronde gioia dopo tutte le cose che abbiamo avuto, una gioia immonsa per noi, per le tifosi e per le nostre famiglie”.

Julio Cesar, brasiliano: “Mancini ha detto che siamo stati tutti bravi e che abbiamo meritato questo scudetto… non so, non so, questo non so, ha fatto solo complimenti a tutta le squadre e solo rimasto lì”.

E dire che mancano all’appello una mezza dozzina di argentini, alcuni colombiani e portoghesi, ancora qualche brasiliano, un rumeno, un honduregno, un cileno e, ovviamente, l’eroe svedese. Avranno mai capito gli schemi che Mancini con tanta dedizione cercava di spiegare a questa allegra e polifonica combriccola? Che riuscissero a passarsi la palla e a far gol è stato un vero miracolo. Come l’epilogo, d’altronde. Godiamocelo.

Annunci

3 Responses to “Babele Inter”


  1. 1 Cristiano 20 maggio 2008 alle 5:30 pm

    E comunque, W Inter!

  2. 2 ciuffoleo 24 maggio 2008 alle 8:06 am

    Pippo, come tu ben sai, c’e’ una sola squadra con i colori nerazzurri in Italia (e non e’ il Pisa). Quest’anno, oltretutto, ha fatto un ottimo campionato, intrattenendo discreti e continui rapporti anche con il bel gioco, cosa che non le capita molto spesso. L’altra, in fotografia, e’ solo una truppa di mercenari stranieri, come tu hai ben evidenziato, al soldo di un petroliere con il portafoglio troppo gonfio. Un abrazo.

  3. 3 Gianni 28 maggio 2008 alle 9:39 am

    Caro Pippo,
    che dire? So che in tempi difficili come questi richiamarsi alla identità nazionale, alle proprie radici storico-culturali è una scorciatoia molto praticata dagli italiani (e non solo) quando non si hanno altri argomenti, ma consiglio a Milanisti, Romanisti, Juventini e a tutto il popolo anti-interista di far sbollire l’invidia e l’acredine per la mancata vittoria e di aprirsi un po’ al mondo. Altrimenti dovremmo chiedere al governo di varare delle misure per frenare il flusso migratorio anche nel calcio.
    Ad ogni modo W l’Iternazionale Footbal Club, W la gobalizzazione del futbol! E W Mancini!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




MigraTwitter

maggio: 2008
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Per contattarmi

pippopisano@yahoo.com
Chi sta sveglio e chi dorme

Visitato

  • 71,337 volte

MigratorePics

Archivi

Add to Technorati Favorites
counter create hit

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: