Datemi una mano

I media argentini stanno seguendo giorno per giorno con una certa attenzione l’evoluzione della crisi politica italiana. Oltre a districarsi tra i complicati meccanismi del nostro sistema, un po’ tutti sottolineano con stupore un elemento che da queste parti è proprio difficile da capire: che una piccola forza politica col suo 2% possa mettere in crisi una maggioranza di governo. E come si fa a spiegarglielo?

Annunci

8 Responses to “Datemi una mano”


  1. 2 Francesco 1 febbraio 2008 alle 11:51 am

    difficile spiegarlo soprattutto a chi pensa che per governare un qualsiasi surrogato di peron vada bene…

  2. 3 Paolo 1 febbraio 2008 alle 2:53 pm

    Mission impossible caro Pippo…

  3. 4 Roberto 1 febbraio 2008 alle 6:39 pm

    già è difficile spiegare come un pluri-pregiudicato come berlusconi possa aver governato per due volte,e forse a presto si avrà la terza (sig!)

  4. 5 Ennio 2 febbraio 2008 alle 10:03 pm

    Caro Pippo, cosa vuoi spiegare laggiù? Forse è più facile dire che da noi esiste un eccesso di democrazia, e che questi sono gli effetti dell’ultima riforma elettorale.
    Ogni giorno constatiamo situazioni assurde: parlamentari condannati che stanno liberamente al loro posto come se nulla fosse (ma lì da quelle parti non scherzano mica). Leggi fatte ad hoc per fare decadere il reato, vedi Berlusconi. A questo punto devo ammettere che la nostra é proprio una democrazia finta. Il Ministro di Grazia e Giustizia che si lamenta dell’operato dei giudici. Assurdooo!!!!
    Da due giorni i telegiornali nazionali non fanno altro che parlare della mafia che a Catania gestiva anche la festa di S.Agata. Ma di cosa si scandalizzano? Vogliamo parlare dei senatori che hanno inveito contro Cosimano? Vogliamo parlare del sindaco di Catania Scapagnini, che non ha in bilancio i soldi per pagare l’ENEL, e la città è a zone al buio? E sempre lo stesso sindaco riesce invece a i soldi in bilancio per pagare consulenze inutili a “compari” compiacenti?
    Per ora mi fermo qui ma presto ti aggiornerò su situazioni inverosimili della nostra beneamata terra, nonchè nazione.
    Baci
    Ennio
    p.s.
    leggo sempre il tuo blog. Complimenti!

  5. 6 Pietro 2 febbraio 2008 alle 11:14 pm

    Ciao Pippo,
    un po in ritardo ma le promesse sono promesse… eccomi all’appello…
    A volte mi chiedo se le minoranze hanno diritto ad essere ascoltate? Dipende dai punti di vista e sopratutto se noi siamo parte della minoranza o della maggioranza. Avendo vissuto abbastanza a lungo in un paese dove non solo la minoranza ma neanche la maggioranza ha diritto alla parola… credemi e’ meglio tenersi stretto il diritto alla propria opinione e liberta’ anche se questo vuol dire mettere in crisi un governo di maggioranza (risicata). Spero solo che la crisi non voglia dire un nuovo governo Berlusconi. Ciao.

  6. 7 Gianni 4 febbraio 2008 alle 9:12 am

    Caro Pippo,
    forse potrebbero essere illuminanti le parole di Mastella quando si è dimesso. Lui dice che ha scelto tra il potere e la famiglia. Due parole pesanti, non ha detto tra politica e affetti, tra vita pubblica e vita privata.
    Il potere anzichè il bene comune, la comunità, il paese, il popolo.
    E poi la famiglia, che forse a Ceppaloni assume dei significati precisi e distinti rispetto al resto dell’Italia. Non dimentichiamo che paparatzinger continua a dire che la famiglia deve essere al centro della politica. Il problema sta in cosa si intende per famiglia, anche quando è allargata. Forse che la politica in Italia è la ricerca dl potere per far star bene la famiglia? Specialmente la propria?
    Non credo serva ad illuminare i tuoi amici stranieri sulla situazione politica italiana, ma è quanto riesco a suggerire in questo malinconico carnevale italiano. Hasta la victoria.

  7. 8 Tanoka 4 febbraio 2008 alle 7:00 pm

    A quanto sembra non sei l’unico ad avere questo problema…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




MigraTwitter

gennaio: 2008
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Per contattarmi

pippopisano@yahoo.com
Chi sta sveglio e chi dorme

Visitato

  • 71,338 volte

MigratorePics

Archivi

Add to Technorati Favorites
counter create hit

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: