Affari di famiglia

Ieri alla cerimonia di insediamento di Cristina Fernández de Kirchner alla Presidenza della Repubblica Argentina, l’Italia era rappresentata da Rosy Bindi, ministro delle Politiche per la Famiglia. Mai scelta fu più azzeccata: la staffetta tra marito e moglie alla Casa Rosada era proprio un affare di famiglia.

Annunci

4 Responses to “Affari di famiglia”


  1. 1 mafaldabrasil 12 dicembre 2007 alle 1:45 pm

    Eppure… eppure caro Pippo, nonostante il familismo, diciamocelo: vedere un marito che passa lo scettro del potere alla moglie ha un che di rivoluzionario, non trovi?
    Potere alle donne 😉

  2. 2 il migratore clandestino 13 dicembre 2007 alle 6:47 pm

    Sandra, il tuo punto di vista è davvero controcorrente rispetto a quello che si sente dire da queste parti. Personalmente non mi scandalizzo sul passaggio di potere dal marito alla moglie, si potrebbe discutere magari sul metodo. E poi, in fondo, ha anche ragione Cristina quando ha dichiarato alla rivista Time che, se il prossimo anno negli Usa sarà eletta Hillary Clinton, il paese che pretende dar lezioni di democrazia in giro per il mondo sarà stato governato da 2 famiglie per ben un quarto di secolo.

  3. 3 mafaldabrasil 15 dicembre 2007 alle 11:36 am

    Diciamo che mi piace cercare di osservare le cose da un altro punto di vista. E poi sono affetta da un inguaribile “bicchieremezzopienismo” (sostantivo coniato dalla mia amica Chiara) che mi porta a leggere positivamente anche avvenimenti oggettivamente ambigui, come questo.
    Parlando seriamente: ritengo il familismo un “male minore” rispetto a tanti altri mali, ben più gravi, che affliggono l’America Latina. In questo caso, quanto meno, anziché passare il potere di padre in figlio e di maschio in maschio, lo si passa da marito a moglie e da uomo a donna. A differenza degli USA, non altrettanto marcati dalla cultura patriarcale, l’ascesa al potere della Bachelet in Cile, di Cristina in Argentina e l’ipotesi di candidatura di Dilma Roussef in Brasile sono elementi di grande novità e “rottura”.
    Ritengo che fra cent’anni i libri di storia ricorderanno Cristina Fernández de Kirchner in qualità di prima presidentA dell’Argentina, e non come la moglie del presidente uscente.
    Con non poca tristezza guardo le pochissime donne politiche italiane che faticano a conquistare uno spazio dignitoso… la stessa Rosy Bindi (derisa dall’opinione pubblica perché non attraente e non sposata…), che potrebbe benissimo assumere una Presidenza del Consiglio o un ministero di peso, è stata relegata a un ministero della famiglia senza portafoglio e senza prestigio. Se si toglie l’eccezione della Bonino, le donne sono sempre state relegate ai ministeri come la famiglia, le pari opportunità, l’istruzione, lo sport, mai alla giustizia, agli interni, al tesoro, all’industria… come se fossero capaci di dedicarsi solo alla cura o all’insegnamento.
    A quando una rivoluzione anche in Italia? Accetterei anche una moglie illustre, pur di vedere una brava donna politica assumere effettive responsabilità di potere…

  4. 4 Doppiafila 16 gennaio 2008 alle 3:17 am

    Ciao Mafalda (e ciao, ospie del bel blog), il tuo ottimismo é davvero immenso! A mio parere, Cristina verrá ricordata come un evento storico, che alcuni interpreteranno come un progresso,altri ome ladimostrazione che la politica argentina era putrida. Io saró tra i secondi…
    Saluti, Doppiafila
    PS: quello dei Clinton é un altra storia, altrettanto preoccupante ma diversa: avete fatto i calcoli? Se vince Hillary, gli USA completeranno un periodo di 24 anni – una generazione – con un Bush o un Clinton alla Casa Bianca!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




MigraTwitter

dicembre: 2007
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Per contattarmi

pippopisano@yahoo.com
Chi sta sveglio e chi dorme

Visitato

  • 71,338 volte

MigratorePics

Archivi

Add to Technorati Favorites
counter create hit

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: